Titolare
Dr. Guido Lumia
Via Flaminia 395
00196 Roma
Tel. 06.3220504
Fax 06.3220568

Contatti

PEC Posta Certificata



logo

GLI INCARICHI DI CTU

La particolare specializzazione del Dr. Guido Lumia nel settore delle consulenze tecniche contabili fa si che egli si candidi nei confronti dei Magistrati e dei Tribunali in generale, nonchè dei Mediatori incaricati di tentare la concliazione di una lite ex D.Lgs. 4 Marzo 2010 n. 28, per il conferimento di incarichi nella veste di Consulente di Ufficio. Il curriculum del Dr. Lumia è ampiamente esplicativo delle proprie attitudini ma appare opportuno qui di seguito anche delinerare ai magistrati che fossero interessati ad avvalersi della Sua opera il suo "modus operandi".


Accesso preliminare al fascicolo

In primo luogo il Dr. Lumia, non appena avuta notizia dell’incarico, salvo ove non sia espressamente precluso, chiede alla Cancelleria di accedere al fascicolo della causa ove viene nominato. Ciò al fine di giungere alla udienza di giuramento già ben preparato sulle questioni di causa e poter eventualmente utilmente interloquire con il Magistrato o i legali al momento della formulazione dei quesiti o in sede di integrazione di quesiti già determinati; la preparazione preliminare all’udienza di giuramento (che con tutt’evidenza è invece molto difficoltosa per i consulenti poco specializzati e poco organizzati) può anche essere utile per avere un colloquio preliminare con il magistrato ove la particolare importanza e complessità della causa con riferimento anche ad ingenti moli documentali da esaminare richiedano una particolare organizzazione da approntare per tempo per la miglior conduzione dell’incarico.

In alcuni casi, come si riferisce più avanti, potrebbe essere assolutamente indispensabile e quantomai opportuna la redazione di un idoneo piano di lavoro. Occorre anche osservare che la consultazione preliminare del fascicolo risulta quantomai opportuna anche al fine della verifica di eventuali situazioni di incompatibilità le quali dichiarate sin da subito permetterebbero una pronta sostituzione a tutto beneficio dei tempi rapidi del processo.


Udienza di conferimento dell’incarico

Come dianzi riferito il Dr. Lumia si presenta all’udienza di giuramento e conferimento dell’incarico già erudito sull’oggetto della causa e di conseguenza sull’oggetto della consulenza che presumibilmente verrà a lui richiesta: ciò consente la massima speditezza dell’udienza e la formulazione di eventuali richieste di acconto degli onorari, richieste di autorizzazione collaboratori e fissazione di termini per il deposito dell’elaborato finale già ben ponderate


Svolgimento della consulenza tecnica

Il Dr. Lumia, sempre coadiuvato comunque almeno da un collaboratore, svolge le operazioni peritali nei termini assegnati -salvo motivate e tempestive richieste di proroga- rispettando rigorosamente il principio del contraddittorio e fornendo già nel corso delle operazioni, ove possibile, risultati parziali dei propri accertamenti e delle proprie elaborazioni su cui invita i Consulenti di parte a proporre in termini ragionevoli le loro eventuali osservazioni; ciò ha l’indubbio beneficio di permettere il consolidamento dei risultati peritali in contraddittorio già durante lo svolgimento della consulenza e dunque di ridurre quanto più possibile i tempi successivi del processo dedicati ad osservazioni a posteriori dei Ctp; con ciò si favorisce la speditezza del processo e si evitano quanto più possibile, a pieno beneficio del magistrato, le tante trappole "procedurali" sulle quali una consulenza tecnica d'uffcio potrebbe arenarsi o addirittura potrebbe infrangersi per eccezioni di nullità.


Deposito dell’elaborato finale

La relazione finale è un riassunto dettagliato e descrittivo di tutte le operazioni peritali svolte; comprende una parte dedicata al riassunto dei fatti di causa, in particolar modo per quanto attinente con l’incarico contabile assegnato; una parte descrittiva dei rapporti intrattenuti con i ctp (riunioni, corrispondenza, etc.) infine il cuore dell’elaborato: la riposta ai quesiti corredata di descrizione metodologica con riferimento ai documenti esaminati ed alle elaborazioni svolte, normalmente prodotte in forma tabellare; le conclusioni riportano, un quadro sintetico d’insieme con il riporto dei risultati numerici; gli allegati alla relazione sono sempre rappresentati dai documenti effettivamente analizzati su cui si è basata la consulenza tecnica e sia pur ben indicizzati a fine testo vengono anche opportunamente richiamati all’interno dello stesso a riprova di un accertamento organico e completo.

In definitiva l’obiettivo del Dr. Guido Lumia, quando chiamato alla funzione di Ctu da un Magistrato è quella di fornire al Tribunale un lavoro di massima qualità nel contesto del Processo civile e delle regole che lo disciplinano con particolare occhio di riguardo alla speditezza del Giudizio e ad una concreta attività di ausilio al Magistrato soprattutto nell’ottica di un alleggerimento del carico di lavoro, come noto pesantissimo.


Casi eccezionali: la predisposizione del c.d. "Piano di lavoro"

In alcuni casi eccezionali, ovverosia quando la consulenza tecnica di ufficio sia disposta nel corso di una causa di grande valore e soprattutto veda la necessità di approfonditi riscontri amministrativo-contabili su quantità ingenti di documenti (il che già può emergere dalla preliminare consultazione del fascicolo di causa di cui si riferiva in precedenza) il Dr. Lumia, ovviamente di concerto con il Magistrato, preferisce predisporre ancor prima dell’avvio dell’incarico un appropriato piano di lavoro ove siano indicati -sulla base di un preliminare esame di massima delle documentazioni previe consultazioni opportune con legali e ctp ove già nominati- tempi e risorse necessari con relativa stima di costi ed onorari: ciò ha l’indiscutibile pregio di rendere edotte già in fase preliminare le Parti del "range" di costo dell’incarico e di permettere eventualmente loro di valutare la convenienza di eventuali possibilità transattive; d’altra parte lo stesso Ctu a fronte di un piano ben dettagliato è in grado di motivare al meglio determinate richieste di acconti che gli permettano di avviare -in accordo con il giudice e le Parti- un lavoro di qualità in un contesto di massima serenità e legalità.

In tutti i casi il Dr. Lumia presenta sempre richieste di onorario con specifico riferimento alle tariffe giudiziarie dei ctu; è ovvio a chiunque che nel caso di incarichi veramente straordinari implicanti la necessità di approntare una consistente organizzazione di mezzi e manodopera la tariffa del Ctu debba essere applicata con molto buon senso, in particolar modo con applicazione multipla ove ci si trovi in presenza di accertamenti complessi e molteplici, tanto più quando siano di valore molto elevato (a conforto, peraltro, recente giurisprudenza Cassazione Sezione II Civile 19 Dicembre 2002 n.18092 e Cassazione Sezione IV Penale 28 Novembre 2008 n. 44564).




ALTRI INCARICHI DI COMPETENZA DEL DR.LUMIA

In virtù della propria esperienza e della propria inclinazione professionale il Dr. Lumia privilegia incarichi di consulente tecnico o comunque anche di perito del Tribunale, od ispettore giudiziario. Possono essere ad essi assimilati anche gli incarichi di consulente tecnico (c.d. esperto) che possono essere conferiti dai mediatori incaricati di tentare la concliazione di una controversia ai sensi del D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28.

Con continuità in passato ha anche svolto incarichi di curatore, curatore speciale, custode di compendi immobiliari, quote societarie ed aziende: tuttavia per serietà professionale si ritiene che, anche in un'ottica di efficienza generale del sistema economico, tali tipologie di incarichi obiettivamente si attaglino maggiormente ai Colleghi che di più si sono in essi formati e specializzati e che hanno organizzazioni di Studio appositamente dedicate, potendo tornare invece auspicabile la collaborazione del Dr. Lumia, e dunque la designazione/indicazione del suo nominativo all'uopo, quando dovesse essere utile ai gestori delle suddette procedure l'ausilio -sia in fase giudiziale che stragiudiziale- di un consulente tecnico affidabile e specializzato.

 

Sito conforme alle specifiche XHTML 1.0 del W3C Sito conforme alle specifiche CSS 2.0 del W3C